ASPETTI METODOLOGICI

ASPETTI METODOLOGICI

La conduzione dell'intervento
didattico
Perché l'intervento sia efficace è
necessario innanzitutto che si crei un
collegamento tra docente e allievo
attraverso una comunicazione ben
strutturata. La proposta didattica, inoltre,
proprio per l'esiguità del tempo e la
complessità del contesto in cui si svolge,
non deve essere occasionale ma mirare a
creare un dialogo educativo aperto in
un’atmosfera serena e il più possibile
gratificante. Per questo è opportuno che
l’insegnante si adoperi per:
Catturare l’attenzione dell'alunno
alternando tra:
• Contenuto: un linguaggio specifico
garantisce precisione e velocità, ma non
sempre viene compreso e, se eccessivo,
stanca. È bene inserire esempi, aneddoti,
paragoni e una terminologia informale.
• Voce: una voce sempre uguale
favorisce distrazioni e apatia. È quindi
necessario utilizzare sottolineature,
alternanze, pause e modificare il tono a
seconda del discorso.
• Postura: una postura aperta, rilassata e
adeguata agli strumenti usati è da
preferire ad un atteggiamento rigido.
• Spazio e tempo: dimensioni flessibili
alle diverse esigenze.

Creare sintonia
•Cercare di instaurare un rapporto basato
sull’empatia in modo che l’allievo si senta
compreso e accolto.
Riepilogare
•Per consolidare l’apprendimento, creare
un collegamento tra le attività didattiche,
verificare la comprensione “globale” e
valutare l’attività svolta.
Per facilitare la comprensione e rafforzare
la motivazione, è importante, inoltre,
spiegare all'alunno lo scopo dell’attività
proposta e l’utilità delle strategie adottate,
proponendo compiti che si possano
ultimare nel tempo a disposizione.

Ultima modifica il 08-02-2023